La rete STEMI della provincia di Massa-Carrara

  • Stampa

8 giugno 2019

Castello di Terrarossa, via Nazionale Cisa, 22 - Licciana Nardi

Scarica il programma

L'infarto miocardio acuto con sopraslivellamento del
tratto ST (STEMI) rappresenta a tutt'oggi una delle sfide più importanti per la Cardiologia moderna. Negli ultimi 30 anni sono stati fatti enormi passi in avanti in tale ambito. Basti pensare che ad inizio anni '80 il paziente con STEMI veniva trattato con il riposo a letto, mentre ora la terapia farmacologica e rivascolarizzazione percutanea in emergenza hanno consentito tassi di sopravvivenza intraospedaliera di oltre il 95%. Il lavoro di gruppo è alla base di tale successo. Il pronto riconoscimento attraverso l'ECG eseguito direttamente sul territorio, il rapido trasferimento del paziente presso l'Ospedale per eseguire una coronarografia urgente e la pronta ricanalizzazione della coronaria occlusa rappresentano i punti cardine dell'attuale gestione dell'infarto. Questa è la missione della rete dello STEMI. La nostra rete dello STEMI dell'area Apuano-Versiliese, una delle primissime costituite in Italia, compie quest'anno 16 anni. Il continuo monitoraggio e miglioramento degli ingranaggi che la compongono ha portato a livelli di efficienza che si ripetono anno dopo anno, giorno dopo giorno, grazie al lavoro di moltissimi operatori. L'obiettivo di questo corso è di fare il punto della situazione della nostra rete, a 16 anni dalla sua costituzione, partendo dalle evidenze scientifiche per arrivare ad una discussione collegiale che ne evidenzi pregi e criticità.