UOSVD Attività ambulatoriale e Ospedale Diurno

Presentazione

L’ambulatorio della Fondazione Monasterio è il luogo dove naturalmente le attività specialistiche si incontrano e si incrociano per la gestione del paziente cardiopatico, con e senza comorbidità.
Coordinato dalla Dottoressa Roberta Poletti, con l’ausilio della Dottoressa Michela Romano (coordinatrice infermieristica), il poliambulatorio si avvale degli specialisti della UOC di Cardiologia e Medicina Cardiovascolare, della UOC Elettrofisiologia Interventistica, delle UOSVD Pneumologia e Lipoaferesi, del Servizio della Diabetologia ed Obesità, e del Servizio per lo studio delle Tireopatie della UOC Medicina Nucleare.

Attività Ambulatoriale

Il soggetto con rischio cardiovascolare, cardiopatia, pneumopatia – nota o sospetta – accede al poliambulatorio mediante impegnativa del medico di medicina generale, oppure inviato da specialisti della AOUP o dall’Area Vasta Nord Ovest.
La via d’accesso più comune è la visita cardiologica.
Il soggetto, successivamente, può essere reindirizzato ad uno degli ambulatori specialistici (cardiomiopatie, medicina cardiovascolare, canalopatie, cardiopatia strutturale, cardiologia interventistica, amiloidosi, aritmologia, ipertensione, cardiochirurgia, GUCH) oppure ad un controllo di cardiologia generale.
Non di rado lo specialista cardiologo viene affiancato da altri specialisti che prendono in carico il soggetto, come accade per il paziente diabetico, con dislipidemia eredofamiliare o broncopneumopatico. Lo specialista cardiologo può, inoltre, programmare accertamenti in regime ambulatoriale, in day service, oppure il ricovero in regime di day hospital o “ordinario” in base alle indicazioni cliniche. Il paziente viene nuovamente reindirizzato al controllo ambulatoriale per chiudere il percorso virtuoso in Monasterio.

Tra i percorsi diagnostici dedicati sono da ricordare:

Test strumentali

  • Ambulatorio di Ecocardiografia (EcocolorDoppler basale, EcoColorDopplerCardioaco con mdc e monitoraggio Transcranico, Eco Transesofageo, EcoStress con prova fisica o farmacologico)
  • Elettrocardiogramma dinamico (Holter ecg 24 ore )
  • Ambulatorio ECG da sforzo al ciclo-ergometro
  • Ambulatorio Holter pressorio 24 ore
  • Ambulatorio Programmazione Pace-maker/ICD

Visite Specialistiche

  • Ambulatorio Cardiomiopatie, dedicato alla diagnosi e alla cura dei pazienti affetti da cardiomiopatia dilatativa, ipertrofica, aritmogena e da ulteriori forme più rare come le cardiomiopatie restrittive e la non compattazione
  • Particolare attenzione è stata data al coinvolgimento cardiaco da chemioterapici o in relazione a trattamenti radioterapici in corso di malattia tumorale con l’istituzione di un Ambulatorio di CardiOncologia
  • Ambulatorio delle Aritmie e delle Canalopatie in collaborazione con la UOC Elettrofisiologia Interventistica
  • Cardiovascular Inflammation (CVI) Lab: percorso diagnostico-terapeutico dedicato a miocarditi, miopericarditi in fase di caratterizzazione eziologica, con possibilità di inquadramento complementare virologico, microbiologico, strumentale (con RMC e imaging nucleare), in collaborazione con le UUOO implicate e anatomopatologico specie con approccio di biopsia endomiocardica (collaborazione con UOC Cardiologia Diagnostica e Interventistica e con SOD Anatomia Patologica Sperimentale AOUP) e inquadramento eziologico multispecialistico (infettivologico e reumatologico/immunoallergoallergologico)
  • Negli anni recenti si è costituito presso l’Unità Operativa un Centro per la Diagnosi e la Cura dell’Amiloidosi Cardiaca, in collegamento con il Centro di Riferimento Regionale (Dr. Federico Perfetto e Dr. Francesco Cappelli). In particolare, nell’inquadramento della amiloidosi, l’UO si giova della collaborazione con l’UO Ematologia dell’Università di Pisa. Un ambulatorio dedicato alle amiloidosi è funzionante presso il Poliambulatorio
  • CardioTOF: gestione del paziente con epatopatia cronica con indicazione a trapianto ortotopico di fegato. Il paziente inviato dalla UO di Chirurgia Epatica e Trapianto di fegato della AOUP viene valutato da un punto di vista cardiologico e pneumologico anche con l’ausilio della UOC di Diagnostica per Immagini della Monasterio per una corretta stratificazione prognostica
  • Inquadramento clinico dei pazienti con Forame Ovale Pervio (FOP), attività integrata con la UO Neurologia dell’AOUP per il percorso diagnostico, l’eventuale indicazione a procedura di chiusura percutanea, che si svolge in collaborazione con l’UOC Cardiologia Pediatrica e del Congenito Adulto dell’Ospedale del Cuore di Massa (Respondabile: Dottor Giuseppe Santoro), ed il successivo follow-up
  • gestione dello scompenso cardiaco:
    • SC refrattario con inquadramento nell’Ambulatorio dello Scompenso Avanzato (in funzione di transizione verso intervento TAVI, di interventistica mitralica percutanea, impianto di VAD o trapianto cardiaco, in collaborazione col Centro di Siena), o di palliazione con collaborazione nell’ambito del tema End-of-Life con le strutture ADI e Hospice (in collaborazione con la Direttrice Dottoressa Angela Gioia, USL Nordovest)
    • SC complesso con funzione di coordinamento delle attività di ADI dedicate sul territorio pisano, in collaborazione crescente con il sistema delle aggregazioni funzionali territoriali (AFT)
  • L’identificazione e il management del coinvolgimento cardiaco nell’ambito delle miopatie ereditarie avvengono in collaborazione con l’UO Neurologia diretta dal Professor Gabriele Siciliano nell’AOUP
  • Una moderna strumentazione Next Generation Sequencing presso il Laboratorio di Cardiologia Molecolare dell’UO Medicina di Laboratorio consente una definizione diagnostica che coinvolge il genotipo di malattia. L’UO ha anche promosso (Progetto JUST, sostenuto dalla Fondazione Pisa) un registro Regionale della Morte Improvvisa Giovanile in collaborazione con la Medicina Legale dell’Università di Pisa (Professor Marco Di Paolo) e con l’Università di Firenze (Professor Iacopo Olivotto ed Elisabetta Cerbai)
degenza diurna

Staff medico

Responsabile

Staff

Scrivici tramite il modulo online

Da qui puoi contattare Fondazione Monasterio per informazioni sulle sue attività, per avere un orientamento o cercare specialisti. Puoi scriverci anche per eventuali suggerimenti o feedback sulla tua esperienza con la Fondazione.

    Contatti

    URP - ufficio relazioni pubblico